L’umanità ha distrutto il 60% di tutta la vita animale dal 1970

Secondo gli scienziati della London Zoological Society, il World Wildlife Fund e dozzine di altre organizzazioni non governative e senza fini di lucro, la popolazione di milioni di specie in tutto il mondo è diminuita negli ultimi 20 anni.

Sfortunatamente, ogni anno sempre più specie si estinguono. Dobbiamo prendere alcune misure serie per impedire che ciò accada, poiché l’umanità nel suo insieme ha un’influenza significativa sull’ambiente, sul clima e sugli animali. Dobbiamo capire la nostra biosfera per aiutarla, pur mantenendo l’incredibile diversità delle specie che il pianeta ha oggi.

Cosa sta succedendo adesso

Gli esseri umani hanno un’influenza molto maggiore sulla terra rispetto a qualsiasi altra specie. Abbattiamo le foreste perché abbiamo bisogno di terreni agricoli per produrre cibo per i maiali e le galline che mangiamo. Usiamo molta acqua dai nostri fiumi di acqua dolce, versiamo tonnellate di plastica nei nostri oceani di acqua salata e causiamo l’estinzione di migliaia di animali.

Per avere un’idea dell’influenza umana sull’ambiente:

  • Il rinoceronte bianco Sudan (1973-2018) è stato ucciso l’anno scorso dai bracconieri. Era uno degli ultimi nel suo genere.
  • Il leopardo nebuloso è stato visto l’ultima volta nel 1983 ed è ora ufficialmente estinto.
  • Lo stambecco dei Pirenei è stato dichiarato estinto nel 2000.

Rapporti recenti mostrano che l’umanità ha distrutto l’83% di tutti gli animali e il 50% di tutte le piante dall’inizio della civiltà. E anche se fermassimo la distruzione ora, ci vorranno 5-7 milioni di anni perché il mondo si riprenda.

La fauna selvatica e l’ecosistema sono fondamentali per la vita umana, quindi metterli in pericolo è tanto grave quanto i cambiamenti climatici.

Le ragioni

Oltre agli umani, ci sono molte altre ragioni per cui le specie si stanno progressivamente estinguendo, ma la nostra influenza è ancora la più importante.

  • La distruzione degli habitat naturali è la ragione principale per cui gli animali e gli insetti sono estinti. Le foreste vengono distrutte e molte terre vengono utilizzate per l’estrazione agricola.
  • Sacrificare gli animali per il consumo umano è il secondo motivo più eclatante del progetto. Circa 300 specie di animali vengono uccise per il consumo umano e lo stesso vale per i pesci negli oceani.
  • L’inquinamento chimico è anche una grande minaccia. Il 50% delle orche è condannato a causa dell’inquinamento del suo habitat naturale.
  • Il gran numero di dighe artificiali ha anche ridotto il numero di pesci e altri animali nei fiumi e nei laghi.

Cosa succede dopo?

La prima cosa che conta è come le persone sono informate. Molti di noi non hanno idea di cosa stia succedendo agli animali.

Ad esempio, nel 2018, Lacoste ha prodotto una collezione di magliette con 10 specie di animali domestici in via di estinzione anziché il classico logo di coccodrillo per evidenziare e supportare questi animali in via di estinzione.

Al fine di prevenire la riduzione della biosfera, che di fatto mantiene in vita l’umanità, sono assolutamente necessari cambiamenti di atteggiamento.

I governi di diversi paesi lavorano continuamente su accordi su nuovi statuti e responsabilità per le norme di protezione ambientale.

Molti paesi non stanno solo lavorando per salvare il numero di animali, ma stanno anche lavorando per aumentare la loro popolazione. Ad esempio, in India, il numero di tigri è aumentato del 20% per la prima volta in 100 anni. E la Cina si è impegnata a proteggere la sua popolazione dai panda.

Questa è un’ulteriore prova del fatto che possiamo fare molto di più per proteggere gli animali. Sei pronto a cambiare il tuo stile di vita per salvare gli animali sul nostro pianeta?

 

Ti è piaciuta la storia? Condividi questo articolo Questo ci aiuta a diffondere buoni contenuti sui social network. Grazie!