DIVENTA FAN DI TUTTO PER GLI ANIMALI

La salamandra tigre è un anfibio incredibilmente vivido, che è di casa sia in acqua che a terra – infatti, inizia la sua vita incapace di esistere sulla terra e, quando cresce fino all’età adulta, è in grado di sopravvivere su entrambi i terreni. A questo punto preferiscono sicuramente la terra, e si divertono a scavare nella sabbia e nella sporcizia, oltre a guadare dentro e fuori dalle piscine poco profonde. Uno dei loro attributi più fantastici è la loro capacità di rigenerarsi, che va ben oltre la semplice capacità di guarire le ferite. Permette loro di ricrescere gli arti che sono stati tagliati e persino di sostituire alcuni organi, estendendosi anche al tessuto cerebrale, il che è davvero sorprendente per gli standard umani.

Infatti; è questa capacità di rigenerazione che è probabilmente in qualche modo legata alla loro durata di vita eccezionalmente lunga per un animale delle loro dimensioni. In un habitat in cattività come un vivarium, una salamandra di tigre – chiamata così per le peculiari strisce nere che corrono lungo la sua pelle di colore verde – può sopravvivere fino a due decenni e in realtà più a lungo di questo, con un buon regime di cura. La prima parte di questo compito di prendersi cura adeguatamente di una salamandra di tigre è la fornitura di un serbatoio abbastanza grande per il vivarium che si prevede di costruire. Poiché questi anfibi sono creature abbastanza grandi con una lunghezza di oltre 6 pollici, avranno bisogno di un ambiente abbastanza grande da evitare di sentirsi angusti, e un serbatoio da venti e cinquanta galloni dovrebbe bastare bene.

C’è un altro motivo per cui la vasca del vivarium dovrebbe essere di queste dimensioni, tuttavia; se stai pianificando di ospitare più di una singola salamandra di tigre, un carro armato che non offre loro abbastanza spazio personale incoraggerà a combattere tra loro – e questo è se hanno dimensioni e forza simili. Se una salamandra è più grande dell’altra, si diletterà con il più piccolo ogni volta che ne avrà, risultando in pezzi di corpo mancanti per un po ‘prima di rigenerarsi. Infatti; un banchetto eccessivo in una sola seduta potrebbe persino provocare la morte di quella più piccola. Una buona regola è un acquario da venti litri per ogni salamandra che desideri alloggiare sotto lo stesso tetto.

Questo discorso sul cannibalismo ci porta al cibo che mangiano per il sostentamento – e non solo a causa della sfortunata vicinanza. Sebbene le salamandre di tigre (e altri della loro specie) tendano a mangiare piuttosto raramente secondo i nostri calcoli, il carattere del loro cibo conta molto: grilli e lombrichi, lombrichi, lombrichi, ecc. Dovrebbero comprendere la loro dieta. Non più di tre volte a settimana, con una buona media che è solo una volta alla settimana, dovresti mettere grilli e pellet di cibo venduti nei negozi di animali (fatti di carne) nei loro vivari. Anche i topi mignoli e gli scarafaggi grandi fanno buoni pasti, ma raramente, poiché si ingozzano e diventano troppo grandi, il che è abbastanza malsano per loro e provoca movimenti intestinali limitati.

Per quanto riguarda il serbatoio del vivarium stesso, assicurati che lo sporco che usi non sia fertilizzato, perché non vivono in tali luoghi nei loro ambienti naturali. Fornisci un substrato, quindi pianta la fibra di cocco e sporca su di esso per ottenere i migliori risultati. Se tieni a mente tutte queste cose, non c’è motivo per cui non avrai più di vent’anni sani di salamandra di tigre che vagano nella terra che hai costruito.



Scritto da Christina M Thomas